News

    Geppino Falco coordina studio 'spaziale' sull'osteoporosi

    Geppino Falco coordina studio 'spaziale' sull'osteoporosi

    Entra nel vivo l’esperimento ReADI FP (Reducing Arthritis Dependent Inflammation First Phase), ideato da Geppino Falco, professore di Biologia Applicata dell’Università Federico II di Napoli. La progettazione, da tempo avviata sulla Terra, sta infatti vivendo la sua fase cruciale e più originale nell’attrezzatissima Stazione Spaziale Internazionale (ISS), dove l’uva aglianico, dalle cui vinacce sono stati estratti metaboliti, dovrebbe fornire indicazioni preziose sulla lotta all’osteoporosi, malattia invalidante molto diffusa nella popolazione anziana, soprattutto femminile. L’esperimento si sta svolgendo in un piccolo laboratorio che include dei microinfusori, per iniettare, in modo finemente controllato, una formulazione a base di collagene e resveratrolo, utile al differenziamento di cellule staminali. Se queste ultime risponderanno positivamente agli stimoli, dovrebbe verificarsi un rallentamento dell'apoptosi, ossia della morte delle cellule alla base dell'impalcatura scheletrica.

    ‘’Gli astronauti - spiega Geppino Falco, che è anche responsabile del Laboratorio di Biologia dello Sviluppo a Biogem, - operano in un ambiente estremo, che mette a dura prova la fisiologia del nostro corpo, e la permanenza nello spazio comporta un forte stress per alcuni tessuti, in particolare quello muscolo-scheletrico’’. Non sono ancora chiare - prosegue Falco - le alterazioni molecolari alla base di tali disfunzioni, perché è difficile riprodurre nei nostri laboratori le stesse condizioni ambientali ’’. ‘’Abbiamo quindi deciso – precisa infine lo stesso Falco - di far viaggiare il nostro laboratorio nello spazio, grazie a una struttura portatile, da noi ideata, che, senza l’ausilio umano, consente lo svolgimento dell’esperimento per almeno due settimane’’.

    Il progetto, ingegnerizzato dalla società Marscenter, nasce dal contratto tra la società consortile ALI – Aerospace Laboratory for Innovation– e la Nanoracks Europe, società europea del gruppo XO Markets Holdings Inc, insieme alla Nanoracks LLC (USA). Può infine contare sul contributo della Regione Campania e dell'azienda vinicola irpina Mastroberardino, quest'ultima come fornitrice delle vinacce di aglianico.

     

    Ettore Zecchino


    Archivio

    Biogem S.c.a r.l. P.Iva 02071230649
    Via Camporeale Area P.I.P. Ariano Irpino (AV) Italy
    Tel. +39 0825 881811 - Fax +39 0825 881812 - biogem@biogem.it

    © 2021 Biogem scarl. All Rights Reserved.