CSS DropDown Menu

 

 

 

 

Sullo stabulario di Biogem, Mario Capecchi, Premio Nobel per la Medicina 2007, ha scritto: “[...] lo stabulario [di Biogem] è eccezionale. È stato progettato con molta più lungimiranza dello stabulario che ospita i miei topi [...]. Lo stabulario di Biogem è il migliore tra quelli che io ho visto in Europa. Spero che le Istituzioni scientifiche governative comprendano le peculiarità del vostro stabulario e vogliano continuare a finanziarlo [...]. Sono sicuro che la produttività e i livelli di eccellenza del vostro stabulario saranno mantenuti grazie alla eccellenza dei ricercatori che operano a Biogem”.

 

Lo stabulario di Biogem può ospitare più di 30.000 roditori in circa 1.400 m2. Attualmente sono ospitati roditori (ratti, topi e conigli) e zebrafish.
Lo stabulario di Biogem è suddiviso in zone distinte sulla base del contenimento microbiologico e/o delle specie stabulate:

  • Area Convenzionale, all’interno della quale vengono stabulati sia ratti sia topi
  • Area Specific Pathogen Free (SPF), all’interno della quale vengono stabulati e gestiti attraverso stringenti controlli microbiologici i topi in allevamento
  • Area Gnotobiotici (Germ-free), per la stabulazione di roditori utilizzati per la valutazione del microbiota nell’insorgenza di patologie umane
  • Area BPL (Buona Pratica di Laboratorio ovvero Good Laboratory Practice - GLP), all’interno della quale si svolgono gli studi in vivo a fini regolatori del Centro di Saggio Biogem per le aree di tossicologia, farmaco- e tossicocinetica e di biocompatibilità
  • Area Zebrafish, per la stabulazione, in apposite vasche acquario, dei modelli ittici zebrafish
  • Area Conigli, per la stabulazione del lagomorfo, il cui utilizzo viene gestito con procedure operative standard specifiche.

 

Lo stabulario è autorizzato ad utilizzare roditori, conigli e zebrafish per ricerca biomedica dal Ministero della Salute con decreto ministeriale n. 12/2016-UT del 29 settembre 2016 in accordo al D.L. 26/2014 (14 marzo 2014), relativo alla protezione degli animali utilizzati per fini scientifici.
Lo stabulario è certificato dalla International Organization for Standardization (ISO 9001:2015) e le attività sperimentali sono condotte secondo specifiche Standard Operative Procedures (SOPs).
Biogem applica i principi delle 3R: REFINEMENT, miglioramento tramite l'utilizzo di sofisticate tecnologie per l'imaging in vivo; REDUCTION, riduzione del numero di animali utilizzati nelle procedure sperimentali; REPLACEMENT, sostituzione dei modelli in vivo tramite la ricerca bibliografica e gli studi in vitro preliminari.

 

 

 

 


Copyright © 2020 Biogem - P.Iva 02071230649 | Design: Gianluca Tucci